Invitato alla Conferenza “Erasmus+ è innovazione” organizzata il 29 settembre 2017 presso la Fiera Didacta a Firenze, il Liceo Corso – rappresentato dalla professoressa Marcella Bursi – narra l’esperienza in Europa con i progetti Erasmus+ KA1. Nati dal bisogno di aprire le porte del Liceo all’Europa e di formare docenti competenti nella metodologia CLIL e nell’uso delle ICT nella didattica, il progetto “Training teachers to encourage innovative curricula and future European partnerships” ha permesso ai docenti della scuola di “andare a cercare l’Europa e portarla all’interno delle nostre aule, studiando le strategie didattiche dei colleghi europei, attivando scambi e dando vita ad una discussione metodologica continua che ha avuto una forte ricaduta sugli studenti”. “Fuori e dentro il Liceo Corso in questi anni si sono attivati progetti e collaborazioni di grandissima importanza che hanno parlato di Europa e hanno parlato all’Europa, come il progetto Figure Out My Country coordinato dalla professoressa Annalisa Canarini, che ha visto impegnata la classe 5DS in una serie di iniziative come lo scambio con Finlandia e Olanda, le visite all’istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e le lezioni alla Fondazione Golinelli di Bologna”.

Il progetto KA1 ha contribuito a sviluppare “un dialogo costante e ininterrotto” con l’Europa che è una sorta di work in progress (“In Corso”, appunto) che si costruisce e alimenta nel tempo rafforzando la dimensione europea del nostro istituto nella continua esposizione e conoscenza delle scuole e dei colleghi europei, nella comprensione delle diverse buone pratiche e nella migliore qualità e varietà delle attività in cui gli studenti sono coinvolti.

Articolo Agenzia Indire Erasmus+

Video sull’evento @DIREGiovani